Management della produzione

Pianificazione della produzione: l’importanza di ottimizzare le risorse

Intervista al Dott. Antonio Garisto, Account Manager di Qualitas Informatica Spa specializzato in Sistemi MES e Advanced Planning System per l’ottimizzazione della produzione

Buongiorno Dott. Garisto, vista la sua esperienza in sistemi per la gestione ed il controllo della produzione ci può dare innanzitutto una definizione di Pianificazione della Produzione?

20171106 qualitas corpo«Certo, la pianificazione della produzione è il processo con cui il pianificatore definisce l’ammontare delle risorse (manodopera, macchinari, attrezzature, materiali) di cui l’azienda avrà bisogno per le sue attività produttive future, e l’allocazione di queste risorse per ottenere il prodotto desiderato, nelle quantità stimate, al tempo previsto ed al minor costo totale possibile.»

Perché per le aziende oggi è difficile pianificare al meglio la produzione?

«Nel contesto attuale Pianificare la produzione è sempre più difficile perché il mercato è sempre più imprevedibile, umorale, basato su logiche di mix elevati di prodotti in piccole quantità, in tempi ristretti e soprattutto senza vincoli di capacità. Tenendo anche conto che nella maggior parte dei casi convivono in azienda un mix di logiche push e pull.»

Ci spiega come funziona il processo di Pianificazione?

La pianificazione si basa principalmente su due livelli:

  1. Medio/lungo periodo: (Attività a carico del Pianificatore)
    L’obiettivo di questa fase è datare le consegne, ripristinare le scorte, rendere il piano fattibile sul medio/lungo periodo e analizzare il livello di carico richiesto agli impianti nel lungo periodo.
  2. Breve periodo: (Attività a carico del Capo Reparto)
    Questa fase ha il compito di definire la sequenza ottimale sulle macchine sul breve periodo per minimizzare gli sprechi.»

Elaborare un piano di produzione in Excel è possibile o presenta dei limiti?

20171106 qualitas corpo2«E’ fattibile ma soltanto se ci troviamo in una condizione produttiva semplice con pochi codici e pochi vincoli. Un esempio è rappresentato da prodotti con una unica fase di lavorazione, senza alcun salto di distinta e con lotti standard, è molto raro che si verifichi una condizione di questo tipo.

Sconsiglio di utilizzare l’Excel se ci si trova di fronte ad una o più di queste situazioni:

  • Ci sono migliaia di codici da pianificare
  • I codici da pianificare spesso hanno vincoli quantitativi e di interdipendenza
  • E’ necessario verificare che i componenti necessari alla lavorazione siano presenti in magazzino
  • Bisogna garantire uno specifico livello di servizio al cliente producendo se possibile quando serve»

Quali sono le alternative all’Excel per eseguire la Pianificazione Produzione?

«Nel mercato si possono trovare diversi software di pianificazione e programmazione della produzione, io consiglio però prima di tutto di partire da un’analisi interna della propria situazione aziendale basata in particolare su:

  • Analisi della bontà del modello aziendale esistente (reparti, aree, centri, macchine, turni), dei cicli e delle distinte (AS IS)
  • Individuazione criticità e aree di miglioramento
  • Definizione di un modello di pianificazione agile (TO BE)

Una volta fatto questo bisogna valutare i diversi sistemi presenti sul mercato tenendo presente le caratteristiche che un buon sistema di pianificazione deve avere:

  • Integrare la ricezione degli ordini di vendita e delle previsioni
  • Corretta valutazione dell’impatto sul sistema produttivo
  • Programmazione dell’acquisto dei materiali, dei semilavorati e del conto lavoro, in accordo con i vincoli esterni
  • Pianificazione degli ordini di lavoro sulle risorse produttive in accordo con i vincoli interni (tempi di attraversamento, capacità produttiva e colli di bottiglia etc.)
  • Monitoraggio dell’avanzamento reale rispetto a quello pianificato
  • Controllo del rispetto delle date di consegna pattuite (livello di servizio ai clienti) attivando opportune azioni correttive se necessario
  • Unico ambiente di avanzamento e pianificazione produzione, poter gestire tutto il processo con un unico sistema rappresenta un enorme vantaggio funzionale ed economico (si evita di dover integrare e acquistare più software con implicazioni in termini di funzionalità e formazione)»

Quali sono le problematiche che lei ha rilevato maggiormente nelle aziende?

«Implementare un progetto di pianificazione è un percorso che consulente ed azienda devono fare insieme mettendo in conto anche cambiamenti organizzativi e modalità utilizzate, non sempre si è disposti a mettersi in gioco e a rompere le vecchie abitudini (“abbiamo fatto sempre così”)»

Perché è importante pianificare al meglio le risorse?
«Prima di tutto il beneficio più evidente è quello di garantire ai clienti puntualità nelle date di consegna. In secondo luogo una corretta pianificazione permette di informare tempestivamente i fornitori dell’acquisto delle materie prime, contenere al massimo le scorte e ridurre il WIP (Work In Progress).
Altro aspetto strategico è quello di poter monitorare il carico anche nei mesi futuri e poter individuare, ad esempio con delle simulazioni a capacità infinita, quali potrebbero essere i centri critici (es. devo cercare dei fornitori esterni, devo aumentare/abbassare/modificare i turni di lavoro, ecc.)»

Dott. Garisto in questo periodo ci sono molte richieste da parte di aziende che vogliono ottimizzare la Pianificazione della produzione?

«La Pianificazione della produzione è un’attività strategica per un’azienda sia per ottimizzare i costi sia per massimizzare il margine di guadagno dell’attività e per questo motivo è un tema sempre molto sentito, specialmente in un periodo come quello attuale, in cui le aziende adottano logiche di produzione 4.0.
Industria 4.0 significa interconnessione, integrazione, comunicazione in tempo reale tra gli asset di fabbrica, e per realizzare questo sistema non si può certo prescindere dalle basi, ossia da una corretta allocazione delle risorse, dalla capacità di ripianificare velocemente una commessa in caso di imprevisti o dal garantire un alto livello di servizio al cliente in termini di puntualità. »

Vuoi maggiori informazioni sui software per la pianificazione della produzione

Scopri le funzionalità di Net@Pro e richiedi una demo gratuita:

Richiedi demo gratuita 

http://www.qualitas.it/