Comunicati StampaDigitalizzazione

La nuova versione del Toughbook 40 porta l’elaborazione ai all’Edge per gli operatori sul campo

L’ultima versione del TOUGHBOOK 40 Panasonic è dotata di processore Intel® abilitato all’intelligenza artificiale, oltre che di connettività e prestazioni grafiche migliorate.

Milano, 19 giugno 2024 – Panasonic Connect annuncia il primo TOUGHBOOK dotato di elaborazione AI all’edge: il TOUGHBOOK 40mk2 viene infatti dotato dell’unità di elaborazione neurale (NPU) Intel® AI Boost, che aumenta notevolmente l’efficienza e la precisione per i lavoratori mobili di tutti i settori. Le funzionalità di intelligenza artificiale stand-alone (senza necessità di connessione di rete) si preannunciano come una nuova ondata di produttività per i lavoratori mobili, poiché in grado di contribuire ad analizzare guasti, fornire informazioni e completare attività amministrative più rapidamente.

Funzionalità AI supportate da prestazioni grafiche migliorate

Tra i primi notebook rugged con sistema operativo Windows 11 Pro a offrire funzionalità di elaborazione edge AI, il nuovo TOUGHBOOK 40 da 14 pollici utilizza il processore Intel® Core™ Ultra 5 135H (con tecnologia Intel vPro®). Per coloro che hanno necessità di massime prestazioni per le applicazioni più impegnative, il nuovo processore opzionale Intel® Core™ Ultra7 165H (con tecnologia Intel vPro®) offre un ulteriore aumento della potenza di calcolo.

Entrambi i processori sono dotati di un chipset AI dedicato che consente di raccogliere, archiviare e analizzare i dati utilizzando l’intelligenza artificiale, senza caricare e scaricare i dati attraverso una connessione al cloud e senza influire sulle prestazioni complessive e sulla potenza di elaborazione del dispositivo. Ciò è particolarmente utile per chi lavora da remoto sul campo e per il personale militare – specialmente coloro che ispezionano apparecchiature in luoghi remoti, che potrebbero non avere accesso a una connessione cellulare o wireless – per utilizzare l’intelligenza artificiale al fine di aumentare l’efficienza e ridurre gli errori umani nell’acquisizione dei dati.

Ad esempio, gli operatori sul campo che hanno accesso a schemi e diagrammi elettrici sul proprio dispositivo possono combinare la computer vision abilitata dall’AI con la fotocamera del dispositivo, per mostrare con precisione dove dovrebbero essere le connessioni di cablaggio. Inoltre, i processori AI possono essere utilizzati per generare automaticamente rapporti di ispezione, risparmiando tempo e risorse amministrative significative sul campo.

Il processore Intel® Core Ultra™ 5 135H del TOUGHBOOK 40mk2 è dotato dell’unità di elaborazione grafica Intel® Arc™*, che consente prestazioni grafiche superiori e la visualizzazione chiara di immagini generate dall’intelligenza artificiale.

Il primo notebook TOUGHBOOK in assoluto dotato di funzionalità di elaborazione edge AI è un vero punto di svolta per il mercato dei dispositivi rugged. Nei luoghi veramente remoti, i lavoratori non dovranno più dipendere da una connessione Internet affidabile per sfruttare le infinite possibilità dell’AI,” commenta Dirk Weigelt, Senior Product Marketing Manager di Panasonic Connect.Una recente ricerca Panasonic indica che le tecnologie di computer vision aumenteranno la produttività del 42% nei prossimi tre anni: gli operatori dell’assistenza sul campo hanno ora a disposizione un dispositivo a prova di futuro che non scende a compromessi in termini di prestazioni o connettività“.

Connettività a prova di futuro

Il TOUGHBOOK 40mk2 è connesso come mai prima d’ora: è uno dei primi notebook rugged a includere le più recenti specifiche Intel® Wi-Fi 7 BE200. La maggiore velocità di connettività (fino a 5,8 Gbps e più di 2 volte rispetto al Wi-Fi 6E) e la latenza ultra-bassa consentono agli operatori sul campo di contare su trasferimenti di dati affidabili ed estremamente rapidi quando sono in ufficio o alla base.

Per chi lavora veramente da remoto, il nuovo TOUGHBOOK 40 è dotato di connettività 4G e 5G opzionale con supporto eSIM, per una connettività affidabile in movimento.

Robustezza o modularità leader di mercato

Il TOUGHBOOK 40mk2 offre la stessa robustezza e modularità leader di mercato, offrendo ai lavoratori mobili una soluzione equilibrata, indipendentemente dall’attività, dall’applicazione o dall’ambiente.

Il nuovo TOUGHBOOK 40 ha un grado di protezione IP66** contro l’ingresso di acqua e polvere ed è in grado di operare a temperature comprese tra -29°C e +63°C**, senza ripercussioni sulla produttività. Oltre a batteria sostituibile, storage e RAM, il TOUGHBOOK 40mk2 dispone anche di quattro slot di espansione aggiuntivi, che offrono la massima flessibilità.

Le prestazioni grafiche migliorate e l’elaborazione edge abilitata all’AI non compromettono le prestazioni della batteria del TOUGHBOOK 40mk2. Il dispositivo è infatti in grado di garantire fino a 12 ore di autonomia (MobileMark 25) con una singola batteria, assicurando la massima tranquillità nell’utilizzo di applicazioni che consumano molta energia.

Il TOUGHBOOK 40mk2 sarà lanciato nel Q2 2024. Per ulteriori informazioni sul TOUGHBOOK 40mk2, visitare il sito:

https://eu.connect.panasonic.com/gb/en/toughbook/toughbook-40-mk2

https://www.panasonic.com/global


*Quando sono installati 2 moduli RAM
**Testato da un laboratorio indipendente di terze parti secondo MIL-STD-810H e IEC 60529