Wiki automazione

CLAMPING AND GRIPPING

Per risparmiare energia e ridurre i costi, i negozi e le aziende che costruiscono le macchine utensili si sono allontanati sempre di più dai sistemi idraulici e pneumatici optando invece per sistemi di clamping e gripping alimentati ad elettricità. Questa tecnologia elettronica in continua crescita, pur non essendo in grado eliminare completamente i sistemi idraulici e pneumatici, offre una novità per il futuro con soluzioni efficienti, precise, compatte e che richiedono una manutenzione limitata.

Le macchine utensili dotate di sistemi di bloccaggio e presa elettrici generalmente consumano meno energia. A differenza dei cilindri di serraggio idraulici che richiedono una potenza costante per mantenere la pressione operativa necessaria, i morsetti elettrici utilizzano energia solo quando sono in uso effettivo. Generalmente questo avviene quando si effettua il ciclo di bloccaggio e rilascio o quando sono necessarie delle modifiche della forza di serraggio (gripping).

Di conseguenza, nel corso di un anno e sulla base di tre turni di funzionamento, un’azienda può risparmiare fino 13 mila kWh su una macchina utensile. Oltre al vantaggio di consumare una minore quantità di energia elettrica, i sistemi di clamping elettromeccanici possono fornire un’alta precisione del pezzo tramite un gripping più rapido e preciso. Poiché sono facilmente regolabili grazie ai controlli delle macchine utensili, i sistemi consentono ai negozi di ottimizzare la forza di tenuta e di sollevare il pezzo durante la lavorazione.

Visto che la forza di serraggio può essere regolata durante la rotazione del pezzo in lavorazione, le aziende possono, ad esempio, ridurre la forza di trazione e la pressione del morsetto elettronico per le operazioni di tornitura finale eliminando il rischio di deformare il pezzo. questa capacità di regolare con precisione la potenza di gripping permette di lavorare le parti più delicate con la massima precisione.

Quando i componenti elettrici sostituiscono quelli più grandi associati all’idraulica e alla pneumatica, il risultato è un sistema di serraggio e presa più compatto e poco ingombrante che richiede una manutenzione minima. Le aziende eliminano la necessità di pulire, sostituire o smaltire i fluidi idraulici ed evitare qualsiasi rischio di contaminazione ambientale da perdite del sistema. L’assenza di idraulica rende anche un ambiente di lavoro pulito, in assenza di olio e con minore rumorosità.

Visto che il progresso in questi sistemi elettromeccanici continua ad andare avanti procedendo in questa direzione, i vantaggi diverranno sempre più evidenti nelle macchine utensili in quanto queste consumeranno meno energia, richiederanno sempre minore manutenzione e verranno sempre di più progettate nel rispetto dell’ambiente.