Wiki automazione

FINE LINEA AUTOMATICO – NASTRATRICI

Il fine linea corrisponde con la fase finale di produzione, il prodotto è stato assemblato e deve essere solo inscatolato e imballato per la spedizione e consegna ai punti vendita o, in alcuni casi, direttamente ai privati.

Al fine di preservare l’integrità della merce è necessario che la fase imballaggio sia eseguita correttamente in modo da evitare che il prodotto possa rovinarsi o subire delle alterazioni per cui il consumatore finale possa lamentarsi con la casa di produzione.

L’industria si avvale nella fase di produzione ma anche nel fine linea di macchine automatiche o semi-automatiche al fine di accelerare i processi di realizzazione della merce.
Nella fase finale coprono un ruolo predominante le nastratrici.

Nastratrici: semi-automatiche e automatiche

Le nastratrici caratterizzano la fase finale della linea di produzione, esse in parole semplici appongono del nastro adesivo sullo scatolo in cui è contenuto il prodotto facendo attenzione che sia ben chiuso sia sopra che sotto.

Nel realizzare questa mansione possono aver bisogno dell’ausilio della forza umana, e in tal caso, si parla di nastratrici semi-automatiche, oppure essere autonome ed indipendenti per cui una volta programmate operano senza ausili esterni, e in tal caso si parla di nastratrici automatiche.

Le seconde hanno una velocità di produzione nettamente superiore e richiedono un minor dispendio di forza lavoro ottimizzando i costi a favore dei profitti.

Nastratrici: come avviene la fase di imballaggio

Una volta che la merce è stata assemblata ed incartonata la macchina tramite dei rulli trascina il pacco sotto la nastratrice la quale munita di nastro adesivo, spesso con il nome dell’azienda produttrice inciso, e di un coltello, passa a chiudere il pacco coprendo l’intero perimetro.

In questo modo si evita che immesso sul pallet e poi successivamente sui mezzi di trasporto il pacco possa aprirsi e la merce  si rovini.

Si tratta di un’operazione seriale che fatta attraverso un macchinario apposito consente in una giornata di chiudere migliaia di imballi cosa che non potrebbe avvenire se l’operazione fosse fatta a mano da un operaio.

La fase finale di produzione rileva quanto tutte le altre fasi se non di più perché basta un errore per compromettere l’intera linea di produzione ragion per cui l’imballaggio ha un forte rilevanza nella fase finale.

Ogni scatola deve contenere un tt di merce o il prodotto in modo tale che lo stesso non subisca lesioni ed arrivi integro a destinazione, caratteristica che solo un pacco per chiuso può garantire.