Management della produzione

La diagnosi energetica dei siti produttivi: gli obblighi legislativi per le aziende energivore

di Nolli Mauro, senior partner di M&IT Consulting Srl

20150128-mit-corpo1. PREMESSA

Con il Decreto Legislativo n° 102 del 4 Luglio 2014 (G.U. Serie Generale n° 165 del 18/07/2014) l’Italia ha recepito la Direttiva 2012/27/UE sull’Efficienza Energetica.
Tale decreto è sicuramente un passo importante nel percorso di risparmio energetico del nostro paese: l’obiettivo nazionale di risparmio energetico è la riduzione, entro il 2020, dei propri consumi di energia primaria, di 20 milioni di Tonnellate Equivalenti di Petrolio (TEP).

Il D. Lgs. 102/2014 punta a promuovere l’Efficienza Energetica sia nei settori industriali che di servizi, obbligando le aziende medio-grandi e le aziende energivore ad effettuare obbligatoriamente una Diagnosi Energetica ed eventualmente a dotarsi di un Sistema di Gestione dell’Energia, secondo la norma ISO 50001.

M&IT Consulting, prima società in Italia a certificarsi secondo la norma ISO 50001, fornisce in ambito energetico diversi servizi alle proprie aziende clienti servizi mirati a supportare le proprie aziende clienti nel cammino del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale.
Tra questi il Servizio di Diagnosi Energetica, può essere visto come un primo passo di questo importante percorso aziendale.

2. IL SERVIZIO DI DIAGNOSI ENERGETICA

2.1 Scopo ed ambito della diagnosi energetica

Lo scopo del servizio di diagnosi energetica è quello di dare un inquadramento generale dei consumi energetici, nonché un’idea sufficientemente precisa dei possibili miglioramenti da realizzare per poterne definire la priorità, approfondirne la fattibilità ed avviarne l’attuazione.
L’inquadramento generale dei consumi fornisce la consapevolezza dell’impatto energetico dell’attività svolta presso lo stabilimento ed i suggerimenti di miglioramento consentono di valutare il potenziale di risparmio energetico.
La diagnosi energetica contempla tutti gli aspetti legati alla fornitura e al consumo energetico: consumo di energia elettrica, di gas e di altri combustibili ed anche il consumo d’acqua, in quanto risorsa naturale sempre più pregiata e da razionalizzare in termini di consumi.

2.2 Svolgimento della diagnosi energetica

La diagnosi energetica, secondo le prescrizioni del D. Lgs. 102/2014, viene svolta con riferimento ai requisiti della norma italiana UNI CEI TR 11428 sulle diagnosi energetiche e della nuova norma Europea EN 16247-1-2-3.

Vengono presi in esame tutti i consumi energetici, tramite lo studio di tutte le centrali di servizio e le loro reti di distribuzione: centrale e rete termica, centrale e rete frigo, centrale e rete ad aria compressa, centrale e rete idrica, centrale di trattamento acque reflui, impianti di illuminazione.

La diagnosi energetica comincia con una raccolta dati preliminare, realizzata tramite un questionario inviato al cliente sotto forma di file excel.
Si procede poi a realizzare dei sopralluoghi mirati in loco, alla presenza dei responsabili tecnici incaricati della conduzione delle varie centrali di servizio e della gestione e controllo dei consumi energetici.
I dati raccolti vengono poi analizzati al fine di poter eleborare una relazione finale.

2.3 Risultati della diagnosi energetica

I risultati della diagnosi energetica sono riassunti in una relazione finale, che contiene:

a) una descrizione dettagliata delle caratteristiche del sito interessato

b) una sintesi dei dati di consumo e del costo energetico per almeno un anno, con la ripartizione di massima tra consumi energetici elettrici, termici e consumi di acqua

c) i dati relativi alla ripartizione tra consumi per processo e per servizio, per tipologia di attività e tra consumi per aree produttive/funzionali

d) l’individuazione degli interventi effettuabili con l’indicazione preliminare dei costi di investimento, dei risparmi conseguibili e della fattibilità tecnico-economica dei medesimi

e) l’individuazione della possibilità di richiedere certificati bianchi per gli interventi individuati al punto (IV) e l’entità del beneficio economico associato.

3. ESPERIENZE E COMPETENZE

Il Servizio di Diagnosi Energetica proposto da M&IT Consulting, viene realizzato da ingegneri con esperienza pluriennale del mondo dell’efficienza energetica e con una conoscenza approfondita dei diversi settori di attività in cui operano i clienti (industriale, civile, servizi).
Il consulenti che si occupano di Efficienza Energetica sono inoltre qualificati come Esperti in Gestione dell’Energia, con certificazione di terza parte secondo la norma UNI CEI 11339.
Il team di consulenti di M&IT Consulting, oltre alle diagnosi energetiche, può fornire assistenza per:

  • sistemi di gestione per l’energia (ISO 50001, UNI CEI 11352)
  • interventi di efficientamento energetico
  • studi di fattibilità tecnico-economici
  • campagne di misura
  • certificati bianchi (TEE)
  • energy perfomance contract

http://www.mitconsulting.it