Wiki automazione

ESOSCHELETRO

Gli appassionati di film di fantascienza hanno sognato per anni di poterne indossare uno e trasformarsi in una sorta di superuomo, dotato di forza spaventosa e abilità sovrumane. Un sogno che potrebbe ben presto trasformarsi in realtà.

Grazie ai progressi della robotica e della cibernetica, infatti, il momento nel quale gli esoscheletri faranno il loro ingresso nella vita di tutti noi è sempre più vicino.

Parte integrante di quella rivoluzione industriale 4.0 che sta prendendo piede in questi anni, gli esoscheletri verranno utilizzati nei settori più disparati per svolgere le funzioni più differenti.

Principalmente, saranno utilizzati nelle catene di montaggio e nei magazzini con l’obiettivo di alleggerire lo sforzo fisico prodotto dai vari addetti. Ma questa è solo una dei possibili utilizzi di questa tecnologia.

Resta da capire, però, che cosa sono gli esoscheletri, a cosa servono e come miglioreranno la nostra vita. Scopriamolo insieme nei prossimi paragrafi.

Che cosa sono gli esoscheletri

Esattamente come nei film di fantascienza citati in precedenza, gli esoscheletri sono delle tute cibernetiche indossabili, realizzate su misura per i loro utilizzatori. Lo scopo primario di questi dispositivi indossabili è quello di potenziare le capacità fisiche di chi le indossa: possono aumentare forza e agilità, migliorare la velocità o la potenza, incidere sulla resistenza e capacità di “carico” delle singole persone.

Esoscheletri: i vantaggi

I vantaggi degli esoscheletri sono molteplici. Grazie a questa sorta di muscolatura artificiale, lo stress fisico di chi è impiegato in lavori particolarmente pesanti e usuranti si ridurrà notevolmente. Si pensi, ad esempio, a chi è impiegato in una catena di montaggio – come quella automobilistica – o chi è impiegato in magazzini e centri di smistaggio: grazie agli esoscheletri potranno sollevare pesi maggiori con minor sforzo fisico.

Ma gli esoscheletri potranno essere d’aiuto per chi ha difficoltà a muoversi o spostarsi. Grazie al supporto di questa muscolatura esterna, infatti, sarà possibile sorreggersi in piedi, camminare, sollevare pesi e mille altre azioni fisiche anche se il corpo – per handicap o incidenti – non dovesse esserne più in grado.

Possibili utilizzi degli esoscheletri

Secondo le proiezioni Ifr, entro il 2020 il mercato degli esoscheletri conterà ben 10.000 unità, ma si tratta di un numero destinato a crescere in maniera esponenziale. Nei prossimi anni, infatti, saranno adottati nei settori più disparati e saranno utilizzati per i compiti più vari. I settori che dovrebbero godere maggiormente dei vantaggi garantiti da questa nuova tecnologia sono tre: industria, medicina e ambito militare.

  • Esoscheletri in ambito industriale. Come già detto, gli esoscheletri sono nati per essere impiegati all’interno dell’industria pesante. Il loro scopo principale è ridurre l’usura fisica – e anche psicologica – provocata da lavori particolarmente pesanti e dare supporto a una forza lavoro con un’età media sempre più avanzata
  • Esoscheletri nella cura alle persone. Gli scheletri cibernetici troveranno impiego anche nel mondo della medicina e della salute. Tute realizzate su misura, infatti, potranno essere utilizzate da pazienti con difficoltà motorie o handicap fisici
  • Esoscheletri militari. In un futuro non troppo lontano, inoltre, gli esoscheletri diverranno una sorta di armatura indossabile, da impiegare sul campo di battaglia per migliorare le prestazioni fisiche dei soldati. Non solo ne miglioreranno resistenza e potenza fisica, ma aumenteranno anche i sensi dei soldati. Particolari visori, ad esempio, potrebbero permettere di guardare più lontano o ampliare il campo visivo, così da avere un punto di vista migliore del campo di battaglia