Wiki automazione

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Sappiamo tutti che l’intelligenza artificiale si è enormemente diffusa negli ultimi tempi, ma sappiamo davvero di cosa si tratta e quali sono le sue reali applicazioni, ad esempio nei settori industriali?

L’intelligenza artificiale è un’area multi-disciplinare che combina diversi rami della scienza come la logica, l’informatica e la filosofia, che è responsabile della progettazione e della creazione di meccanismi artificiali in grado di risolvere tanti problemi o eseguire attività in modo del tutto autonomo, utilizzando algoritmi e paradigmi comportamentali simili a quelli degli esseri umani.

L’uomo ha studiato e sviluppato l’intelligenza artificiale per dare a queste meccanismi una certa indipendenza, affinché l’intervento umano sia sempre minore; ma non è tutto: tale indipendenza, infatti, può essere migliorata sempre di più grazie all’implementazione di comandi e algoritmi aggiornati.

L’applicazione dell’intelligenza artificiale in campo industriale

Anche se a volte neanche ce ne accorgiamo, oggi sono molti i dispositivi di uso comune che già hanno implementato questa nuova forma di intelligenza, come ad esempio gli smartphone. Tuttavia, se entriamo in qualsiasi grande industria noteremo sicuramente dei sistemi di automazione molto complessi, in grado di sostituire completamente la manodopera dei lavoratori.

Attualmente, questi strumenti sono un grande supporto per i processi industriali perché aiutano a generare maggiori prestazioni nell’area in cui vengono utilizzati, nonché velocizzare catene di montaggio ed interi processi di produzione su larga scala.

L’obiettivo principale dell’intelligenza artificiale, dunque, è di operare in diversi processi in modo indipendente e in coordinamento con altri sistemi.

Un chiaro esempio è nel settore agro-alimentare, in cui l’intelligenza artificiale è utilizzata nella creazione di farine, mangimi e pane. In questo settore, i sistemi automatici sono in grado di prendere decisioni e anticipare possibili eventi prima che si verifichino, in modo che il sistema stesso abbia una grande capacità di risolvere i problemi evitando ancora una volta l’intervento umano. Questa tecnologia è anche in grado di prendere decisioni fino ad oggi adottate attraverso il monitoraggio continuo e le correzioni manuali.

Tuttavia, nonostante questa elevata complessità, è abbastanza facile trovare sistemi di qualità con visione artificiale; il motivo è semplice: si tratta di un campo in cui i progressi sono stati fatti con grande velocità grazie alle reti neurali e al riconoscimento degli schemi.

L’intelligenza artificiale è perciò diventata così perfetta e precisa da riuscire a superare sotto certi aspetti anche quella degli esseri umani: i sistemi artificiali, infatti, sono in grado anche di rilevare le imperfezioni nelle linee di produzione che un essere umano non sarebbe in grado di rilevare.

L’applicazione dell’intelligenza artificiale in materia di sicurezza.

Immaginiamo un sistema in grado di visualizzare il terreno geografico, comprenderlo e trovare delle anomalie in esso, come ad esempio la presenza del fuoco o del fumo. Se applicassimo questa tecnologia nei droni dotati di pannelli solari, avremmo un sistema di rivelazione incendio completamente autonomo e che non consuma energia.

L’intelligenza artificiale è il mezzo principale attraverso il quale l’industria si diffonde più rapidamente e costantemente, creando una maggiore produttività nei campi in cui si applica. Si stima che già entro la fine del 2019, l’85% delle aziende utilizzi l’intelligenza artificiale.

Questa nuova generazione di sofisticate tecnologie ha trasformato la produzione in un’industria altamente connessa, intelligente e più produttiva. I produttori moderni non sono più solo creatori di oggetti, bensì sono il filo conduttore dell’intero ciclo di vita di un prodotto.