Software della produzione

Madel con Plannet verso l’Industria 4.0

Pianificazione e schedulazione a capacità finita nel settore della detergenza domestica e del body care

Madel Spa, fondata nel 1977, rappresenta una delle realtà produttive italiane più interessanti sul mercato della detergenza domestica e della cura del corpo. La mission aziendale è creare prodotti di qualità nel rispetto dell’ambiente. Il claim “Il pulito ti sorride” riassume in poche parole la filosofia di Madel: essere da sempre al fianco dei consumatori italiani fornendo prodotti innovativi e di altissima qualità, in grado di semplificare e rendere più piacevole la loro vita, nel rispetto dell’ambiente.

Madel produce e commercializza oltre 300 referenze, in grado di soddisfare tutte le esigenze commerciali dei propri partner e le esigenze di consumo del consumatore finale. I segmenti di mercato in cui l’azienda opera sono principalmente tre: detersivi e additivi per bucato, pulizia della casa, igiene personale. Da sempre partner delle più importanti catene distributive italiane, Madel è presente capillarmente su tutto il territorio nazionale ma è anche orientata al mercato estero (oltre il 10% del fatturato è commercializzato fuori dall’Italia), con programmi futuri di grande espansione, tramite alcune consociate quali Madel CZ e Madel International.

A causa dell’inadeguatezza degli strumenti di pianificazione e programmazione esistenti, nel 2015 Madel ha deciso di potenziare il proprio sistema informativo aziendale SAGE X3 con la soluzione software avanzata Compass 10 di Plannet di pianificazione e schedulazione della produzione e degli approvvigionamenti.

Il passaggio ad un sistema di programmazione integrato e a capacità finita è un passo che riteniamo obbligato, almeno per adeguare gli strumenti in essere” – afferma Guido Zanoni, IT Manager di Madel. “L’obiettivo è quello di sfruttare questa opportunità anche per migliorare l’integrazione nell’ambito dell’organizzazione aziendale e rendere le regole ed i criteri di pianificazione più trasparenti e condivisi”.

In maggiore dettaglio, i fronti di miglioramento attesi al lancio del progetto possono essere così riassunti:

  • riduzione dello stock di prodotto finito senza compromettere la qualità del livello di servizio
  • aumento della flessibilità di pianificazione e della rapidità di reazione ai cambiamenti indotti dalla domanda di mercato
  • aumento della produttività degli impianti (riduzione del numero dei cambi e del tempo totale di fermo per set-up)
  • miglioramento degli indicatori di on-time delivery e riduzione del tempo di consegna.

Madel opera sul mercato con un tipico approccio MTS (Make To Stock) tipico del settore di appartenenza. Il software Compass, integrato al sistema ERP SAGE X3, supporta il pianificatore nell’ elaborazione del Piano Principale di Produzione MPS, per tutte le referenze di prodotto finito; l’output del piano sono le proposte di produzione che vengono “livellate” in un programma di confezionamento a capacità finita ottimizzato (i cui vincoli principali, oltre alla capacità delle linee, sono: la disponibilità delle squadre per ogni turno, i materiali e il numero massimo di missioni di versamento giornaliero a magazzino fattibili). Il programma fattibile di confezionamento è l’input per determinare i fabbisogni di bulk (semilavorati di riempimento) e il piano giornaliero di ritiro delle bottiglie (con un orizzonte congelato di 6 giorni) che Compass permette di inviare automaticamente al Fornitore oltre a proporre l’emissione degli ordini di acquisto per gli altri materiali.

Già nei primi mesi di utilizzo Compass ci ha permesso di incrementare notevolmente la capacità di reazione alle dinamiche della domanda, migliorare il livello di servizio al cliente ed ottimizzare la produttività” – conclude soddisfatto Guido Zanoni.

Ecco in sintesi i risultati raggiunti:

  • riduzione dello stock di prodotto finito a parità di livello di servizio (on-time delivery);
  • aumento della produttività degli impianti (riduzione del numero dei cambi e del tempo totale di fermo per set-up);
  • aumento della frequenza del ciclo di pianificazione e programmazione per reagire ai cambiamenti della domanda.

http://www.plannet.it/