Management della produzione

Persone, Processi e Tecnologie

I tre pilastri fondamentali per migliorare i processi di “Sales & Operation Planning” nel paradigma produttivo 4.0

Il panorama manifatturiero degli ultimi anni si mostra fortemente mutato per effetto di una serie di importanti cambiamenti nel modo in cui i prodotti sono concepiti, realizzati e distribuiti.

Gli effetti della globalizzazione in primis hanno comportato per molte aziende nel settore manifatturiero la necessità di adattarsi ad un mercato improvvisamente aperto e caratterizzato da alti livelli di competizione, nel quale rigide strategie “make to stock” hanno gradualmente ceduto il passo a strategie “assembly & configure to order” per permettere alle aziende di massimizzare i propri profitti rispondendo alle esigenze sempre più specifiche di personalizzazioni di massa dei propri clienti.

In questo contesto, i processi di Sales & Operations Planning (S&OP) rappresentano un elemento chiave per efficentare la supply-chain attraverso un approccio collaborativo cross-funzionale ed integrato in grado di facilitare il consenso tra le funzioni coinvolte e definire le azioni future in un unico piano operativo. I processi S&OP permettono di raggiungere questi obiettivi quando gestiti in un ottica di “orchestrazione”, dove le risorse critiche e limitate in termini di persone, capacità, materiali, tempo e denaro sono bilanciate e coordinate dinamicamente in scenari “event driven” al fine di soddisfare le esigenze di un mutato mercato.

Nel nuovo paradigma produttivo 4.0, S&OP estende quindi le sue principali caratteristiche nelle direzioni di sviluppo, potenziamento e bilanciamento, incrementando il livello di interconnessione e collaborazione attraverso i concetti di processo, attività, evento, metrica e KPI, ed in particolare:

  • sviluppo di collaborazione tra i diversi ambiti funzionali quali ad esempio supply-chain, produzione, finanza, etc…, al fine di assicurare la pianificazione ottimale della domanda di prodotti nuovi, esistenti o promozionali e la migliore allocazione nel network;
  • sviluppo di un piano operativo comune in grado di sincronizzare l’offerta e la domanda per unità di prodotto e per area geografica;
  • sviluppo di un processo unico, condiviso, comprendente tutte le fasi e le attività di pianificazione, con report e metriche di performance standardizzate, ma al contempo dinamico e capace di supportare elaborazioni “event driven” di breve periodo che vadano ad impattare e ri-definire la pianificazione di medio periodo;
  • bilanciamento delle risorse critiche in termini di persone, capacità, materiali, tempo e denaro per soddisfare efficacemente le esigenze del mercato ed il livello di servizio ai clienti (es. order fill rate) e dei costi di filiera (es. days of supply);
  • implementazione ed utilizzo di KPI di tipo trasversale tra le diverse aree funzionali e di business, ad esempio: forecast accuracy, aderenza al Master Production Schedule, servizio al Cliente, giacenza locale e distribuita.

S&OP prevede alcune fasi principaliche prevedono una sequenza prestabilita di passi quale quella rappresentata in figura, dove gli elementi fondamentali che devono essere gestiti e coordinati sono principalmente tre:

20160606 sedapta corpo

• Processi

La ridefinizione dei processi S&OP è oggi una delle attività più critiche nel contesto manifatturiero. Grazie alla digitalizzazione dei processi, delle attività, e della interazione coordinata e sincronizzata tra persone e strumenti è possibile arrivare ad un’ottimizzazione della pianificazione dei Sales e delle Operations.

• Persone

L’assenza di chiara “ownership” di processi è spesso una delle cause della loro stessa inefficienza; questo si verifica in special modo per quelli di S&OP, poiché responsabilità e ruoli non chiaramente definiti causano ritardi ed errori nella presa di decisioni razionali ed informate, creando un contesto in cui il flusso delle informazioni fra i diversi attori è spesso lento e complesso, e causa di conseguente bassa accuratezza o fattibilità del piano bilanciato e riconciliato attraverso S&OP. Inoltre la dinamica evolutiva dei processi, delle attività e degli strumenti tende a rendere inadeguato il capitale umano preposto allo svolgimento degli stessi.

• Tecnologie

Rielaborazioni locali con sistemi “legacy” disconnessi (quali ad esempio esercizi di analisi di dati storici per la generazione di previsioni statiche di medio termine) fanno si che processi S&OP complessi non adottino tecnologie già disponibili e studiate invece per supportare adeguatamente tali processi, riducendone tempi di esecuzione e rendendoli dinamici e capaci di supportare scenari “event driven” catturati dal contesto reale. L’elemento tecnologico diviene quindi abilitante rispetto alla complessità di interazione tra processi e persone.

Nel contesto di aziende globalmente dislocate, individuare ed adottare la giusta tecnologia per la gestione di processi condivisi da più utenti, spesso spazialmente e temporalmente distanti, secondo un processo con attività ed eventi definiti, diviene quindi una necessità indispensabile al fine di garantire un vantaggio strategico sostenibile per l’azienda.

Soluzioni tecnologiche in grado di supportare i processi S&OP

sedApta propone soluzioni tecnologiche in grado di supportare i processi S&OP. In particolare:

• Processi

Per la gestione ottimale dei processi di S&OP, Orchestrator è il componente della sedApta Suite che supporta:

    • la modellazione di processi “as-is” e “to be”, attraverso l’utilizzo della notazione standard BPMN 2.0;
    • la gestione runtime dei processi di business sfruttando l’integrazione con i componenti della sedApta Suite, unitamente all’interazione con prodotti di terze parti;
    • la corretta assegnazione dei task agli utenti grazie alle Task Boards Utente;
    • il monitoraggio di Processi e Task attraverso un’applicazione web-based;
    • analisi real time dei KPI rilevanti, grazie alla nativa integrazione con Analytics™;
    • real time performance support su ciascun task, grazie all’integrazione nativa con la piattaforma Skillaware.

Queste caratteristiche di Orchestrator lo rendono lo strumento ideale a supportare le aziende nel raggiungimento dell’obiettivo di bilanciamento di processi, attività, persone e strumenti, che è il passaggio chiave per ottimizzare la propria Supply Chain e generare quindi un vantaggio competitivo sostenibile nel contesto del manufacturing 4.0.

• Persone

Skillaware è il componente della sedApta Suite a supporto degli utenti per l’apprendimento dei vari processi di business all’interno dell’azienda. Skillaware è il sistema di electronic performance support (EPSS) che consente di apprendere in modo efficiente mentre si lavora, imparando a gestire nuovi sistemi, processi e procedure IT direttamente sul posto di lavoro.
L’adozione di un “GPS” come quello offerto da Skillaware va ad agire direttamente sui problemi derivanti da una dinamica evolutiva dei processi, mettendo a disposizione del capitale umano preposto allo svolgimento dei task di processo la possibilità di aggiornare la propria conoscenza e il proprio know-how in “real time”.

• Tecnologie

L’architettura della suite sedApta permette di ottenere quell’interoperabilità (ovvero la capacità dei sistemi di comunicare tra loro tramite IoT ) che è uno dei principi su cui si fonda l’industry 4.0, e che risulta fondamentale per gestire i flussi di informazioni propri dei processi di S&OP.
Grazie alla suite OSA, sedApta è infatti in grado di fornire soluzioni caratterizzate da un ambiente modulare e interoperabile per coordinare ed orchestrare in flussi aziendali e di business complessi, multi ruolo e multi prodotto, sia i servizi o task esposti dai moduli della suite per la gestione della Supply Chain (quali per esempio il Resource&Supply Planning, il Factory Scheduler, l’Order Promising) sia i tanti prodotti legacy che sono standardizzati all’interno delle aziende.

Riassumendo, i diversi prodotti della suite sedApta possono essere quindi combinati per supportare al meglio configurazioni S&OP diverse, aiutando le aziende ad adattare i processi alle esigenze dell’industry di riferimento per raggiungere i propri obiettivi di ottimizzazione della Supply Chain.

http://www.sedapta.com/it/