Nel corso dei prossimi anni, i dispositivi wearable sembrano destinati ad avere un ruolo chiave a livello industriale.

Che si trattino di smartwatch, fitness band, occhiali intelligenti o visori di realtà aumentata, simili apparecchi potrebbero letteralmente invadere le fabbriche nei prossimi cinque anni, dando vita ad una vera e propria industria 4.0.

Ecco cosa potrebbe succedere nel giro di poco tempo, con un’evoluzione tecnologica che appare inarrestabile.

Cosa afferma lo studio di Zebra Technologies

Quali sono le prospettive future in base a quanto si evince dallo studio portato avanti da Zebra Technologies?

Numerosi sono gli spunti da tenere d’occhio nei prossimi anni. L’azienda americana che si occupa della vendita di computer e di tanti altri tipi di dispositivi ha dunque sottolineato quanto i dispositivi indossabili siano destinati ad entrare in maniera sempre più prorompente nei processi produttivi.

Il report 2017 Manufactoring Vision Study, ormai risalente a due anni fa ma comunque in grado di descrivere trend veritieri, parla di imprese pronte ad introdurre sistemi di automazione dalle tecnologie molto avanzate.

Un’elevata importanza viene attribuita ai cosiddetti RFID, sigla di Radio Frequency Identification e dispositivi in grado di funzionare tramite le onde radio ad elevata frequenza. Il lavoro manuale lascerà così spazio in maniera progressiva ad una serie infinita di apparecchi intelligenti, oggetti sempre più smart che ridurranno i tempi lavorativi e incrementeranno le performance generali.

In pratica, questa fase può essere definita come una vera e propria quarta rivoluzione industriale, capace di offrire vantaggi notevoli non solo alle grandi aziende, ma anche alle piccole e medie imprese che non dispongono di risorse economiche ingenti.

L’importanza sempre crescente dell’IoT

All’utilizzo cospicuo dei device wearable bisogna aggiungere il peso crescente che viene assunto dall’IoT. L’Internet of Things sembra destinato ad entrare in maniera prorompente anche nell’ambito industriale, con l’adozione di accessori estremamente avanzati e sistemi di lavorazione pensati con l’obiettivo di collegarsi ad internet senza alcuna difficoltà.

In un progetto così ad ampio respiro, gli indossabili costituiscono solo una semplice componente, ma comunque di vitale importanza per garantire alle industrie tutto ciò di cui hanno bisogno per una produttività in costante aumento.

Il cosiddetto Industrial Internet of Things sarà mirato ad una maggiore velocità e intelligenza dei processi produttivi. L’impatto positivo sulla gestione del magazzino può essere notato sia sul breve che sul lungo periodo, così come si può presagire un miglioramento evidente nella relazione tra clienti e azienda.

L’impresa può facilmente raccogliere ed elaborare dati all’interno di un sistema di cloud computing, con la prospettiva di tenere sempre sotto controllo ogni eventuale rischio e agire in un sistema basato su una totale sicurezza. Ogni azienda si tramuta dunque in un’autentica smart factory, che prevede una collaborazione produttiva tra l’intelligenza artificiale, l’automazione ed internet.

Tre elementi di questo tipo, se messi insieme con tutti i dovuti accorgimenti, possono garantire un miglioramento sostanziale delle prestazioni di un’impresa di qualsiasi dimensione.

L’inserimento del 5G per soluzioni sempre più avanzate

Oltre a tutti gli elementi già citati in precedenza, bisogna aggiungere anche l’importanza della tecnologia 5G nei nuovi processi produttivi.

L’implementazione di una rete così avanzata serve a migliorare i collegamenti fra i vari dispositivi, superando le criticità che coinvolgono ogni linea WiFi.

Con tali prerogative, gli accessori wearable potranno così entrare in maniera definitiva nelle aziende, con una connessione diretta tra veicoli automatizzati, visori e robot industriali di qualsiasi genere.

Ciascun operatore potrà in questo modo continuare ad essere connesso al proprio ambiente lavorativo anche nel momento in cui si lasci la struttura di base dal punto di vista fisico.

Se un’azienda riesce a fronteggiare le minacce derivanti dai cyber criminali, sempre pronti ad impossessarsi dei dati sensibili, può trarre un giovamento notevole e rapido da una simile esperienza tecnologica.

Il 5G deve così agire insieme all’Industrial Internet of Things e ai dispositivi indossabili di ultima generazione al fine di catalizzare le nuove e future tecnologie, dando vita ad un sistema sempre connesso e dalla sicurezza fuori dal comune.